Ogni casa appartiene ad una classe energetica, dalla più efficiente alla meno efficiente. Un immobile energeticamente efficiente consumerà meno energia per riscaldarsi e mantenere la temperatura interna. Migliorarne l’efficienza significa ridurre le spese, i consumi e l’impatto ambientale nonché ottenere il massimo livello di comfort abitativo. Adottando soluzioni innovative, è infatti possibile raggiungere un risparmio che va dal 10% ad oltre il 60% e riuscire così a guadagnare due o più classi energetiche.

Prima di progettare le soluzioni energetiche, bisogna capire come migliorare le prestazioni di impianti e involucro disperdente; solo allora, si potrà procedere con la progettazione e gli effettivi interventi di efficientamento.

Vuoi conoscere la classe energetica della tua casa? Per qualsiasi domanda o necessità non esitare a contattarci a info@sgasrl.it o a chiamarci al numero 019/2077236.

Classe energetica: come salire di livello?

Per migliorare l’efficienza energetica di un immobile e, di conseguenza, la sua classe, bisogna eseguire degli interventi che interessino l’involucro dell’edificio e l’impianto termico. Vediamo insieme i principali!

Isolamento termico – Isolare termicamente vuol dire ridurre al minimo la dispersione di calore verso l’esterno, minimizzando gli sbalzi termici. Diminuendo gli sprechi energetici si riduce l’energia necessaria a scaldare gli ambienti e si migliorano, quindi, le prestazioni. Per incrementare l’isolamento si può ricorrere al sistema a “cappotto”, con l’installazione di pannelli isolanti all’esterno dell’edificio o, in altri casi, isolando internamente con attenzione alla correzione dei ponti termici. Altri interventi efficaci sono poi la sostituzione di infissi e serramenti con nuovi più performanti.

Impianti performanti – Il comfort termico è il punto cardine nella scelta di un impianto. Ad oggi si può ottenere un miglioramento dal punto di vista energetico  con l’installazione di sistemi di nuova generazione più performanti delle vecchie caldaie a metano, inquinanti e obsolete. Si possono prevedere caldaie a condensazione, a biomassa, o pompe di calore. Si tratta di soluzioni più evolute capaci di ottimizzare i consumi, riducendo l’uso di combustibili fossili e la diffusione di emissioni inquinanti.

Energia elettrica rinnovabile – In abbinamento ai sistemi sopra citati è possibile poi valutare le fonti rinnovabili in supporto alla produzione di acqua calda sanitaria, come nel caso dei collettori solari termici, o per la produzione di energia elettrica, nel caso del fotovoltaico.

Impianto domotico – Per raggiungere il massimo dell’efficienza si può valutare la gestione  domotica degli impianti per controllare e autoregolare le apparecchiature energetiche della casa, impostando, ad esempio, temperature o orari di accensione e spegnimento. Il vantaggio della domotica risiede nella possibilità di eseguire queste operazioni a distanza con un semplice click sullo smartphone.

Vuoi dimezzare i consumi, risparmiare in bolletta e incrementare il tuo benessere abitativo? SGA può ideare per te un progetto di efficientamento energetico mirato a soddisfare le tue esigenze. Inviaci un’email a info@sgasrl.it oppure contattaci attraverso il nostro form https://sgasrl.it/contatti/ per qualsiasi domanda